Il regolamento

Zanica, 17/09/2016

  1. Scopo della Banca del Tempo è lo scambio paritario e non lucrativo di servizi o beni tra i soci, come specificato nello Statuto.

  1. Per aderire alla Banca del Tempo Zanica occorre:

    • – essere maggiorenni

    • – compilare e sottoscrivere la scheda di adesione- accettare lo Statuto e il Regolamento

    • – versare ogni anno alla Banca del Tempo una quota associativa stabilita annualmente dall’Assemblea

  1. Le iscrizioni possono avvenire in qualsiasi periodo dell’anno. Il versamento della quota associativa di rinnovo va effettuato entro il 28 febbraio di ogni anno. Sono esenti dal versamento della quota associativa i disoccupati, gli studenti, gli enti, le istituzioni e le associazioni Questi sono tuttavia tenuti a confermare la propria adesione alla Banca del
    Tempo Zanica entro il 28 febbraio di ogni anno.

  1. Il “Capitale Sociale” della Banca del Tempo Zanica è costituito da un fondo ore che potrà essere utilizzato per “retribuire” le ore impiegate da coloro che contribuiscono al
    funzionamento della Banca del tempo. Il fondo ore è integrato con le ore raccolte con corsi collettii e altre attivitò promossi e realizzati dalla Banca del Tempo stessa o con
    donazioni erogate dai soci. Anche nel caso di corsi promossi e realizzati da singoli soci, vige la stessa regola. Pertanto il socio che tiene il corso viene “retribuito” dalla BdT con il
    numero di ore pattuito, mentre le quote in ore versate dai soci partecipanti vengono accreditate sul fondo ore della BdT. Sia la quota in ore da versare al socio “docente” che
    quella richiesta ai soci per la partecipazione al corso/attività sono da concordare di volta in volta in base alle specifiche esigenze del caso.

  1. L’unità di misura dello scambio è esclusivamente il tempo, conteggiato in ore e mezze ore, a prescindere dal valore economico del servizio erogato o ricevuto. Si esclude quindi qualsiasi scambio di denaro tra gli utenti, tranne gli eventuali rimborsi per i materiali utilizzati (nel caso ve ne siano), i quali possono anche essere conteggiati in ore/tempo,
    previo accordo tra i soci. La richiesta di denaro in cambio dei servizi offerti è causa di espulsione immediata. Il socio passibile di espulsione ha diritto di presentare ricorso
    entro 15 giorni dalla notifica , il consiglio direttivo valuterà ogni caso specifico. I soci espulsi potranno ricorrere contro tale provvedimento alla prima assemblea ordinaria che
    giudicherà definitivamente a maggioranza.

  1. I rapporti di debito e di credito di ogni singolo socio sono contratti unicamente con la Banca del Tempo e non nei confronti dei singoli aderenti.

  1. Il tempo impiegato negli spostamenti effettuati per erogare un servizio può essere eventualmente computato nello scambio, previo accordo tra i soci coinvolti nello scambio.

  1. I familiari dei soci possono offrire e ricevere servizi, che verranno accreditati o addebitati agli stessi soci.

  1. Gli scambi effettuati da ogni singolo socio devono essere comunicati al tesoriere mediante consegna di assegno oppure con comunicazione via mail. Il Tesoriere redigerà
    periodicamente gli estratti conto e periodicamente li invierà ai soci. Nel caso di saldo negativo superiore a -10 ore, il socio interessato è tenuto ad attivarsi e concordare un piano di rientro.

  1. L’elenco dei soci e dei servizi proposti è disponibile in Drive con accesso limitato ai soci ed è confidenziale. I soci che forniscono i servizi sono chiamati a garantire competenza e sono responsabili del proprio operato. In caso di controversie il direttivo è a disposizione. Per facilitare gli scambi, si invitano i soci a concordare preventivamente gli oneri in ore e l’eventuale rimborso spese.

  1. Ai soci viene assegnato un numero progressivo di iscrizione corrispondente al proprio numero di conto corrente. In caso un socio decida di recedere temporaneamente dalla
    Banca del Tempo Zanica per un periodo di massimo 1 anno, verrà registrato come “inattivo” all’interno della scheda anagrafica e il conto corrente verrà quindi congelato. La
    numerazione dei conti dei nuovi soci proseguirà in modo progressivo, indipendentemente dai soci inattivi e/o cancellati.

  1. Nel caso in cui il socio decida di recedere definitivamente dalla Banca del Tempo Zanica, è tenuto a restituire il blocchetto degli assegni e il conto corrente verrà così gestito:

    • In presenza di ore a debito, il socio è tenuto a concordare con il direttivo una modalità per la restituzione del debito

    • In presenza di ore a credito, il socio potrà decidere se destinarle al fondo ore della Banca del Tempo Zanica oppure a un altro socio.

  1. Nel caso lo stesso socio decida di rientrare a far parte della Banca del Tempo Zanica:
    • entro 1 anno: il conto corrente verrà ripristinato e risulterà invariato rispetto all’anno precedente. Verrà chiesto il pagamento della quota Associativa annuale.

    • Oltre 1 anno, il conteggio delle ore ripartirà da 0 (zero), il numero di conto corrente rimarrà invariato ma le eventuali ore a credito saranno destinate al fondo ore della
      Banca del Tempo Zanica.

  1. Nuovi soci della Banca del Tempo Zanica che trasferiscono la propria adesione da altre banche, manterranno invariato il proprio saldo di ore a credito e/o debito come da saldo della precedente Banca del Tempo.

  1. Qualsiasi richiesta di deroga a quanto sopra potrà essere presentata e valutata dal consiglio direttivo.

  1. Il presente Regolamento potrà essere modificato dal Consiglio Direttivo con ratifica dell’Assemblea dei soci.

rev. 3 del 6/4/18